Docky: risolvere i problemi più comuni su Ubuntu e derivate

Molti utenti Linux trovano comodo (oltre che esteticamente gradevole) aggiungere dockbar al proprio desktop. Sono circa una decina quelle più conosciute ed usate, come ad esempio Plank, AWN e Cairo-dock. Quella che però personalmente preferisco è Docky. È questa infatti quella che attualmente rappresenta il migliore compromesso fra funzionalità, bellezza e leggerezza. È inoltre presente nei repo ufficiali di Ubuntu ed è facilmente installabile con Ubuntu Software Center, con Gestore Pacchetti Synaptic o da terminale con il comando

sudo apt-get install docky

Purtroppo non sempre Docky funziona correttamente e presenta alcuni problemi conosciuti. Andiamo a vedere come possiamo risolverli (o arginarli).

  • Crash di Docky

Un bug noto di questa dockbar è che vada frequentemente in crash durante l’installazione di programmi o aggiornamenti di sistema. Nulla di realmente grave, in quanto basta riavviarla da menu per ripristinarla. Il problema non è stato ancora risolto, ma pare che diventi meno frequente installando Docky da ppa:

sudo add-apt-repository ppa:docky-core/ppa

sudo apt-get update

sudo apt-get install docky

  •  Visualizzare correttamente le icone Cartella e Terminale

Su alcune distribuzioni (come Xubuntu) capita spesso che le icone del gestore di file e dell’emulatore di terminale non vengano correttamente riconosciute e/o che vengano mostrate due volte. Prima di tutto assicuratevi che sia presente la cartella ~/.local/share/applications nella Home (per comodità potete copiate ed incollate la directory nella barra del gestore di file). Poi eseguite due rapidi comandi da terminale:

sudo cp /usr/share/applications/Thunar.desktop ~/.local/share/applications

sudo cp /usr/share/applications/xfce4-terminal.desktop ~/.local/share/applications

  • Nascondere l’icona delle impostazioni

La prima icona di Docky, quella delle impostazioni, è fissa e non eliminabile. È molto importante perché permette di cambiare tema, posizione, aggiungere altre dock e funzionalità opzionali ecc. Tuttavia può capitare che non si desideri apportare nessun cambiamento e, quindi, quell’icona in più dia solo fastidio. Si può eliminarla seguendo questa procedura. Innanzitutto installare, se non presente, gconf-editor:

sudo apt-get install gconf-editor

Lo avviamo da menu alla voce Editor di Configurazione. Selezioniamo poi dal menu laterale sinistro apps/docky-2/docky/items/DockyItem e deselezioniamo ShowDockyItem. Infine chiudiamo e riavviamo Docky. Noteremo subito l’assenza dell’icona delle impostazioni.

Se vogliamo ripristinarla possiamo ripetere la procedura a ritroso e selezionare nuovamente ShowDockyItem. Quest’ultima azione si può anche eseguire da terminale digitando

gconftool-2 --type Boolean --set /apps/docky-2/Docky/Items/DockyItem/ShowDockyItem True
killall docky

e, infine, rilanciando Docky da terminale.

Enjoy!

Annunci

One thought on “Docky: risolvere i problemi più comuni su Ubuntu e derivate

  1. Pingback: Plank: qualche trucco e soluzione di alcuni problemi | Pinguini per caso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...