Xfce: effetto exposè, lanciatori alternativi, pannello a scomparsa ed altre personalizzazioni

Xfce è uno degli ambienti desktop che preferisco. Anche se nasce come ambiente grafico per pc datati e lo sviluppo prosegue relativamente a rilento, rimane un desktop con un elevato livello di versatilità e con molteplici possibilità di personalizzazione. In questo articolo andremo a vedere come aggiungere alcune funzionalità e personalizzazioni non ancora presenti nell’ultima versione stabile. Le personalizzazioni sono tutte testate e sono applicabili nelle distribuzioni Debian based che usano questo DE, come Xubuntu o Linux Mint Xfce.

  • PANNELLO A SCOMPARSA INTELLIGENTE

Da poco è stata rilasciata una nuova versione di xfce4-panel, la 4.11.2 che probabilmente troveremo preinstallato in Xubuntu 15.04 Vivid. Comprende una nuova funzionalità che permette di nascondere automaticamente il pannello quando si massimizza una finestra (analogamente a quanto avviene con alcune dock-bar). Per ottenere questa funzionalità basta scaricare il pacchetto .deb relativo alla propria distribuzione da questa pagina e installarlo con Gdebi o Ubuntu Software Center. Infine basta andare nelle impostazioni del pannello e in Visualizzazione impostare la modalità Intelligentemente come come nella figura:Schermata da 2015-01-07 13:54:23

  • EFFETTO EXPOSÈ

Su Xfce è possibile ottenere questo effetto, che permette di far comparire in “stile Mac” un’anteprima di tutte le finestre attive, attraverso vari modi, come ad esempio installare un compositor/window manager come Compiz o Gala. Ciò però ha alcuni svantaggi come l’impiego di maggiori risorse hardware e l’installazione di tanti pacchetti aggiuntivi. Sì possono invece avere dei risultati ottimali (anche se graficamente leggermente meno accattivanti) con skippy-xd. Per installarlo aprire un terminale e digitare:

sudo add-apt-repository ppa:landronimirc/skippy-xd-daily
sudo apt-get update
sudo apt-get install skippy-xd

Per renderlo attivo aprire il Gestore delle Impostazioni e accedere alla sezione Sessione e Avvio; poi nella tab Avvio Automatico cliccare su Aggiungi, quindi inserire nel campo Nome Skippy-XD, nel comando la dicitura

skippy-xd --start-daemon

 e fare clic su OK. Per avviarlo possiamo creare un lanciatore con il comando skippy-xd, creare una voce da menu, scorciatoia da tastiera o un hotcorner.

  • XFDASHBOARD: UNA GNOME SHELL PER XFCE

Si tratta di una dashboard che ci consente di cercare, avviare e chiudere applicazioni, spostare finestre già aperte tra i vari spazi di lavoro, aprire velocemente le applicazioni preferite. Inoltre integra un effetto exposè analogo a quello della Gnome Shell, anche se graficamente meno appagante di quest’ultima. In compenso funziona perfettamente in Xfce e si installa molto semplicemente attraverso i comandi da terminale:

sudo add-apt-repository ppa:xubuntu-dev/extras 
sudo apt-get update
sudo apt-get install xfdashboard

oppure scaricando ed installando i pacchetti .deb relativi alla propria distribuzione da questa pagina. Una volta installato xfdashboard sarà presente nel menu nella categoria Sistema, ed anche in questo caso sarà possibile creare un lanciatore, scorciatoia da tastiera o un hotcorner.

EDIT: ho provveduto ad aggiornare la guida cambiando i ppa. Usando questi, infatti, oltre che avere una versione  più aggiornata, verrà anche installato Xfdashboard settings, comodo strumento per personalizzare xfdashboard, accessibile dal Gestore delle impostazioni.

  •   SLINGSCOLD

Slingscold è un comodo menu full-screen molto elegante, che ricorda anch’esso un’analoga funzione del Mac. Per installarlo basta scaricare ed installare il relativo pacchetto .deb a 32 o 64 bit (messi a disposizione da Roberto Ferramosca). È inoltre disponibile l’installazione attraverso i ppa di Noobslab. Il tool comparirà nel menu e sarà possibile creare lanciatori, scorciatoie da tastiera o hotcorner.

NB: Nelle versioni link sopra potrebbe venire installato Slingscold in lingua spagnola; tuttavia nulla di grave in quanto si tratta solo di una sola frase nel campo di ricerca. Se in futuro reperirò dei link attivi in italiano o inglese provvederò ad aggiornare la guida. Quindi qui ho messo a disposizione un link per scaricare Slingscold 64 bit in italiano/inglese. 
  •   COMPTON: RISOLVERE EVENTUALI PROBLEMI DI TEARING VIDEO

Purtroppo capita che con Xfwm,  il compositor predefinito in Xfce, si verifichi il cosiddetto fenomeno dello screen tearing (nonostante sia ufficialmente supportato il supporto al vsync con Xfwm). Il risultato sono delle immagini sullo schermo “strappate” , ovvero spezzate e non allineate, quando si riproducono video, slideshow, si spostano finestre ecc. Spesso questo problema si risolve installando un compositor alternativo come Compton. Quest’ultimo risulta una buona soluzione in quanto richiede un uso limitato di risorse hardware (funzionando bene anche su netbook e pc datati), la sua installazione non richiede l’aggiunta di troppe dipendenze e pacchetti aggiuntivi, si integra bene con il desktop Xfce ed è disponibile nei repo ufficiali dalla 14.04. Per installarlo seguire la seguente procedura:

– Per la 12.04 aprire un terminale e digitare:

sudo add-apt-repository ppa:richardgv/compton
sudo apt-get update
sudo apt-get install compton

Con 14.04 e successive, invece, installate il pacchetto compton attraverso l’ultimo comando da terminale sopra, o con Gestore Pacchetti.

–  Aprite ora il Gestore delle Impostazioni e andate nella sezione sezione Regolazioni del gestore delle finestre. Nella tab Compositore togliete la spunta, se c’è, da Abilita la visualizzazione composita.

– Per aggiungere Compton all’avvio automatico della sessione di Xfce, sempre nel Gestore delle Impostazioni, recatevi nella sezione Sessione e Avvio. Nella scheda Avvio Automatico cliccare su Aggiungi ed inserire nel campo comando la dicitura compton e fare clic su OK. Riavviare infine la sessione per applicare le modifiche.

 

  • WEATHER PLUGIN: ICONE “MONO-DARK”

Una cosa che più apprezzo di Xfce è il plugin meteo del pannello, xfce4-weather-plugin. Se proprio si vuole trovare un difetto estetico, molto probabilmente è la scelta dei set di icone predefinite: sono infatti colorate e stonano un po’ con le icone Elementary del pannello (di colore bianco o nero a seconda del tema usato). È possibile però installare un tema differente da questo link. Per installarlo basta decomprimere il file .zip e copiare la cartella nella directory usr/share/xfce4/weather/icons/  dopo averla aperta come amministratore attraverso il comando da terminale:

sudo thunar

Infine per selezionare il tema basta accedere alle impostazioni del plugin con un click destro sullo stesso e cliccando poi su Proprietà; infine, nella tab Aspetto, selzionare il tema delle icone desiderato.

NB: Le icone nel link sono di un colore grigio scuro. Chi avesse voglia può anche modificare i file all’interno della cartella attraverso un qualsiasi editor di immagini, come ad esempio GimpPinta.  Possono infatti essere colorate di bianco o di nero, ottimizzando il set d’icone per pannelli di colore molto scuro o molto chiaro.

EDIT: Oppure potete scaricare le icone (in tonalità chiara o molto chiara per pannelli scuri) da questo link.

Enjoy!

Annunci

3 thoughts on “Xfce: effetto exposè, lanciatori alternativi, pannello a scomparsa ed altre personalizzazioni

  1. Pingback: Xfce 4.12 Stable: prime impressioni, entusiasmi, delusioni e workaround | Pinguini per caso

  2. Pingback: Xfce: abilitare gli hotcorner | Pinguini per caso

  3. Pingback: Compton: risolvere il problema della doppia ombra nelle finestre GTK+ 3 | Pinguini per caso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...