Installare Spotify su Ubuntu 15.10 e derivate

Molti utenti di Ubuntu 15.10 hanno segnalato di non essere in grado di installare il client ufficiale per Linux di Spotify, una piattaforma di streaming musicale fra le più famose e utilizzate. La procedura di installazione indicata sul sito funziona su Ubuntu 14.04, ma non sull’ultima Wily Werewolf. Vediamo come porvi rimedio con una soluzione “non ortodossa”, ma che in compenso si è rilevata semplice ed efficace. 

Se si prova dare i comandi

sudo apt-key adv --keyserver hkp://keyserver.ubuntu.com:80 --recv-keys BBEBDCB318AD50EC6865090613B00F1FD2C19886
echo deb http://repository.spotify.com stable non-free | sudo tee /etc/apt/sources.list.d/spotify.list
sudo apt-get update
sudo apt-get install spotify-client

il terminale dà come output una serie di errori di dipendenze:

I seguenti pacchetti hanno dipendenze non soddisfatte:
 spotify-client : Dipende: libssl0.9.8 ma non è installabile
 Raccomanda: libavcodec53 ma non è installabile oppure
 libavcodec52 ma non è installabile oppure
 libavcodec-extra-53 ma non è installabile oppure
 libavcodec-extra-52 ma non è installabile
 Raccomanda: libavformat53 ma non è installabile oppure
 libavformat52 ma non è installabile oppure
 libavformat-extra-53 ma non è installabile oppure
 libavformat-extra-52 ma non è installabile
E: Impossibile correggere i problemi, ci sono pacchetti danneggiati bloccati.

In pratica, per installare Spotify serve la libreria libssl0.9.8, che però non è più disponibile nei repository di Ubuntu 15.10.

Bisogna arrendersi? No. La soluzione è semplice e consiste nell’installare la versione beta, installabile scaricando il pacchetto .deb per la propria architettura da questa pagina (basta scaricare il file e aprirlo con Gdebi o Ubuntu Software Center).

Come detto in questo articolo, nella versione 1.0.17.75 del client si potrebbero avere problemi con qualche opzione, ma nel complesso funziona bene e offre alcune features aggiuntive rispetto alla versione stable.

Ricordo, inoltre, che è possibile utilizzare i servizi di Spotify anche con alcuni metodi alternativi.

Enjoy!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...