Remix OS: dual boot con Linux senza partizione separata [guida aggiornata]

turemixIn alcuni articoli precedenti abbiamo già parlato di Remix OS che aspira a portare Android sui comuni pc. Nei mesi scorsi ci sono state delle importanti novità: Jide ha rilasciato Remix OS 3.0, bastato su Marshmallow. Il sistema è molto più stabile e usabile (chi aveva provato la versione Beta noterà subito la differenza). Sono state introdotte molte novità sia sul supporto hardware (gran parte dei componenti vengono riconosciuti e funzionano bene, vengono sfruttate meglio le gpu ecc.), sia sul versante delle funzionalità (al primo avvio viene richiesto se installare app, abilitare i servizi di Google, presenza dello store già integrato Remix Central ecc.).

Si rende pertanto necessario aggiornare una precedente guida, utile per abilitare il dual boot fra Remix OS e una qualsiasi distribuzione GNU-Linux. Con questa procedura è possibile far risiedere Remix OS nella root di un sistema Linux, il tutto senza creare nuove partizioni. Ciò può avere dei vantaggi, poiché non prevede la creazione di una nuova partizione (con relativi rischi), si può testare Remix OS sul proprio pc per poi disinstallarlo semplicemente (basterà eliminare una cartella), funziona bene anche in macchine virtuali.

Questo tutorial è stato testato con:

  • Ubuntu 16.04 32 bit
  • Remix OS for PC 3.0.206 32 bit

Continua a leggere

Ubuntu 16.10: ecco i nuovi sfondi

ctnu0vixyaatvgrCome da tradizione, prima di ogni nuovo rilascio di Ubuntu viene indetta un’edizione dell’Ubuntu Free Culture Showcase. Così pure è stato per  Ubuntu 16.10 Yakkety Yak, di cui è imminente il rilascio. Tanti membri della comunità hanno partecipato sottoponendo (tramite l’apposito gruppo su Flickr) le loro immagini da candidare come sfondi per il desktop. Su una selezione di ben 189 immagini, solo 12 sono state scelte e saranno incluse nella nuova versione di Ubuntu in arrivo questo mese. Tutte le immagini sono distribuite con licenza Creative Commons. Ieri è stato comunicato l’elenco delle immagini selezionate. Ecco la gallery:

Continua a leggere