GIMP: come creare un’immagine per firmare documenti digitali

wilber-bigA volte capita che sia necessario firmare dei documenti digitali, come ad esempio contratti, lettere o curriculum vitae. In questi casi la cosa che sembra più ovvio fare è stampare il documento, firmarlo a penna e magari riscannerizzarlo se richiesto l’invio per email. Tutto ciò comporta inevitabilmente spreco di tempo, carta e inchiostro, oltre il fastidio di collegare scanner e stampante.

Tutto ciò può essere evitato apponendo sul documento un file d’immagine della nostra firma, meglio se con sfondo trasparente, in modo tale che non sembri un fotoritocco di infima qualità. Serve ovviamente un file di questo tipo, creato in precedenza. In questa guida spiegherò come crearlo in meno di dieci passaggi. Per realizzare il file con la nostra firma ci serviremo di GIMP, programma open source e gratuito per Windows, Mac e Linux. 

  1. Prendete un foglio bianco, firmatelo a penna, quindi scannerizzate la firma (in Ubuntu trovate preinstallato Simple Scan, che vi permette anche di ritagliare l’area della firma). Salvate il file come JPEG o PNG. Io come esempio userò la firma di Napoleone Bonaparte disponibile su Wikipedia. 😉
  2. Installate Gimp se non lo avete nel computer. Quindi lanciate il programma.
  3. Aprite l’immagine salvata in precedenza seguendo il percorso File→Aprigimp1Se necessario zoomate fino ad ottenere la grandezza desiderata con lo strumento Zoom (l’icona a forma di lente nel Pannello degli strumenti).
  4. Dal Pannello degli strumenti selezionate lo Strumento selezione fuzzy (icona a forma di bacchetta magica): gimp2Nella sezione in basso, denominata Opzioni strumento, impostate in Modalità la seconda icona, poi controllate che ci sia il flag in Antialiasing, Seleziona le aree trasparenti e Campionamento diffusogimp3
  5. Ora andate sull’immagine e cliccate su tutte le aree comprendenti lo sfondo bianco, facendo attenzione a non dimenticare le lettere che contengono spazi “chiusi” (ad esempio nel mio caso la a e la e): gimp4
  6. Da menu ora selezionate Seleziona→Inverti, poi Modifica→Copia.
  7. Ora create un nuovo file, seguendo da menu il percorso File→Nuova… . Nella finestra che comparirà, aprite la sezione in basso Opzioni Avanzate e in Riempi con: selezionate la voce Trasparenza nel menu a tendina. Cliccate su OKgimp5
  8. Ancora da menu seguite Modifica→Incollagimp6Controllate che l’immagine ottenuta sia venuta bene e non comprenda ad esempio spazi bianchi. In questo caso chiudete la finestra del nuovo file abbandonando le modifiche e riprendete dal punto 4, facendo attenzione questa volta a selezionare correttamente l’area della firma.
  9. Seguite da menu File→Esporta. Nella successiva finestra selezionate il formato PNG, scegliete il nome dell’immagine e dove salvarla. Nell’ultima finestra, infine, fate attenzione che sia spuntata la voce Salva colore di Sfondo (in modo tale che l’immagine salvata mantenga lo sfondo trasparente): gimp7Come ultimissimo passo cliccate su Esporta.

Avete ottenuto così un file d’immagine con sfondo trasparente: 01firma

Potete inserirla ad esempio in una lettera scritta con Microsof Office o LibreOffice (se usate Writer basta seguire il menu Inserisci→Immagine). O ancora potete inserirla in una fotografia (usando sempre Gimp o un altro editor) o in un pdf (usando un programma come Master PDF Editor).

ATTENZIONE: Mi sembra scontato dirlo, ma ricordo che:

  • È meglio fare in modo che il file con la vostra firma  non cada in mani sbagliate. Consiglio quindi di custodirlo in un posto sicuro (salvato in un archivio compresso protetto da password, in una cartella crittografata, in una chiavetta chiusa a chiave in un cassetto ecc.).
  • Non usate questa guida per usi illeciti! Utilizzare le firme di terzi senza autorizzazione costituisce reato.

Enjoy!

Annunci

One thought on “GIMP: come creare un’immagine per firmare documenti digitali

  1. Ottimo. Fino ad ora l’ho fatto con LibreOffice Draw, che permette la modifica dei PDF, inserendo come immagine la foto della mia firma (JPG) con lo sfondo schiarito fino al bianco.
    Anche perchè a casa non ho lo scanner, e sul lavoro la scannerizzazione è macchinosa.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...