Problemi con Firefox Quantum? Niente paura, c’è Firefox ESR.

Logo_firefox57_esrPiccolissima segnalazione che potrebbe risultare utile a qualcuno in questi giorni. Da poco è stato rilasciato ufficialmente Firefox 57 Quantum, disponibile da ieri anche nei repo ufficiali di Ubuntu e derivate.

Se molti utenti si dicono entusiasti della nuova veste grafica e delle prestazioni, altri lamentano alcuni problemi (ad esempio la non compatibilità con alcuni add-on). In questo caso si può utilizzare Firefox ESR, una versione con supporto esteso (la stessa utilizzata da Debian). Quest’ultima, attualmente alla versione 52, conserva la precedente veste grafica ed è compatibile con quasi tutte le estensioni funzionanti in Firefox 56.

Non è nei repositories ufficiali di Ubuntu ma si può installare:

  • dal sito ufficiale (scegliendo la versione Linux adatta per la propria lingua e architettura)
  • dai PPA dedicati (per Ubuntu 14.04 e 16.04)

Per la seconda opzione ecco i comandi da dare nel terminale per rimuovere la versione standard di Firefox e installare quella ESR:

sudo apt-get remove firefox
sudo add-apt-repository ppa:jonathonf/firefox-esr
sudo apt-get update
sudo apt-get install firefox-esr

Fatto!

Enjoy!

UPDATE: Altre informazioni aggiuntive. Per gli utenti che usano Ubuntu 17.10 oppure che desiderino mantenere la versione corrente di  Firefox accanto a quella ESR, è possibile utilizzare i PPA Mozilla Team:

sudo add-apt-repository ppa:mozillateam/ppa
sudo apt-get update
sudo apt-get install firefox-esr

Debian: ritorna Firefox (bye bye Iceweasel!)

Chi conosce Debian sicuramente saprà che su questa distribuzione non era possibile utilizzare Firefox. Veniva infatti sostituito da Iceweasel, fork del browser di Mozilla che sostanzialmente aveva di diverso solo il logo e pochissimo altro. Sì, sto parlando al passato perchéin questi giorni, eseguendo i normali aggiornamenti di sistema, scompare l’icona bianca e azzurra che abbiamo imparato a conoscere, lasciando il posto a quella più famosa in blue e arancio:

Schermata-1 Continua a leggere

Opera 38 rilasciato: arriva la modalità risparmio energetico

1024px-opera_2015_icon-svgÈ stato rilasciato oggi Opera 38. La funzionalità più interessante che è stata introdotta è l’opzione Risparmio energetico, dedicata ai computer portatili, che promette di risparmiare circa il 50% del consumo della batteria rispetto ad altri browser come Chrome, contenendo anche la temperatura del pc. Ciò è possibile riducendo l’attività e il frame rate delle schede in background, usando l’accelerazione hardware durante la riproduzione di video, interrompendo le animazioni dei temi, sospendendo i plugin non usati e attivando un ad-blocker integrato. Continua a leggere