Rescue ToolKit: utile “coltellino svizzero” per diagnostica e recupero dati

rtk

Su segnalazione di un lettore ho scoperto Rescue ToolKit, una distribuzione GNU/Linux live per la diagnostica e il recupero dati. Si tratta di un remix di Xubuntu 16.04 LTS 64 bit, con all’interno già compresi tanti programmi che possono rivelarsi utili in caso di emergenze con i nostri pc: strumenti per diagnostica, recupero dati, recupero di partizioni danneggiate, analisi/modifica/clonazione di partizioni ed altro ancora. Il file ISO è di circa 1.7 GB e può quindi entrare dentro una chiavetta USB da tenere a portata di mano per ogni evenienza. Continua a leggere

Etcher: creare USB bootabili con pochissimi clic

logoEsistono tanti programmi per creare USB avviabili di distribuzioni GNU-Linux. Ne avevo fornito un elenco in questo articolo, poiché negli ultimi tempi molti utenti segnalano che UNetbootin, uno degli strumenti più utilizzati per scrivere immagini .ISO su USB, non funziona più bene come un tempo.

Questo mio precedente articolo però non includeva Etcher. Si tratta di un programma multi-piattaforma (disponibile per Windows, Mac e Linux) molto facile da usare. Avevo effettuato alcuni test con la versione precedente del programma, durante i quali avevo riscontrato alcuni problemi. Nei giorni scorsi, però, è stata rilasciata la versione v1.0.0-beta.15 (qui potete leggere le note di rilascio, con l’elenco delle nuove features e la correzioni apportate). Questa nuova versione sembra funzionare bene e, al momento, può essere una valida alternativa a UNetbootin  e ad altri programmi simili. Continua a leggere

WebConverger: utile distro browser only

webconvergerDa pochissimi giorni è stata rilasciata la versione 34.0 di WebConverger, una distribuzione Gnu-Linux basata su Debian testing, che ha la particolarità di avere un’interfaccia composta dal solo browser web. Nasce infatti per essere usata su dispositivi adibiti alla sola navigazione Internet da postazioni pubbliche: computer presenti in chioschi e totem (all’interno di info point, stand, uffici, ospedali, banche ecc.), oppure Internet Point o altri luoghi pubblici (bar, cafè, pub, alberghi, ostelli, bed & breakfast ecc.). Continua a leggere