Elementary OS 5.0 Juno: guida completa post-installazione

 

eOS5screen

È stata rilasciata la nuova versione stabile di elementary OS 0.5 Juno (in questa pagina potete leggere l’annuncio ufficiale). La nuova release è basata su Ubuntu 18.04 LTS.

Se conoscete questa distribuzione, saprete già che elementary OS è costruita per essere semplice ed essenziale. Allo stesso tempo, però, potrebbe risultare troppo minimale e poco versatile per gli utenti più esigenti. Come quella precedente, anche questa guida ha l’intento di fornire vari consigli per rendere eOS più produttiva e flessibile, oltre che raccogliere istruzioni per completare l’installazione aggiungendo tutto ciò che serve. Come al solito, siete liberissimi di applicare una o più modifiche a seconda dei vostri gusti ed esigenze. Continua a leggere

Annunci

elementary OS 5 Juno: ecco finalmente il rilascio ufficiale

A meno di un mese dalla versione Beta 2, il team di elementary OS ha annunciato il rilascio di elementary OS 5, nome in codice Juno.
Come di consueto, anche questa release di eOS 5 è basata su l’ultima versione LTS di Ubuntu, ossia 18.04 LTS Bionic Beaver.
Oltre ai miglioramenti “sotto il cofano” dell’ultima LTS di Canonical, questo nuovo rilascio di elementary OS introduce diverse novità che migliorano l’ambiente desktop Pantheon, il desktop environment interamente “fatto in casa” dagli sviluppatori di elementary.

Per conoscere tutte le novità e le migliorie introdotte da eOS 5, potete leggere l’articolo ufficiale su medium.com. Potete invece scaricare elementary OS 5 dal sito ufficiale, inserendo l’importo 0 se volete scaricare il file .iso senza effettuare donazioni.

 Enjoy!

Ubuntu 18.04 LTS Bionic Beaver: guida completa post installazione

Ubuntu_18.04_Bionic_Beaver_guida_post_installazioneOggi è previsto il rilascio ufficiale di Ubuntu 18.04 LTS Bionic Beaver. Essendo una versione Long Term Support, sarà supportata per cinque anni (fino al 2023). Si tratta di una release molto attesa di Ubuntu: è la prima LTS che sancisce il passaggio definitivo a GNOME 3 dopo l’abbandono del desktop “fatto in casa” Unity da parte di Canonical.

Questa è una “piccola” guida post-installazione con alcuni consigli, sia per chi si avvicina per la prima volta ad Ubuntu, sia per chi è più esperto e ha bisogno di consultare degli “appunti rapidi” per completare l’installazione di Ubuntu. Continua a leggere

Rosetta: come “tradurre” i comandi di un gestore pacchetti in un altro.

Oggi vi posto una piccola “chicca” che ogni tanto potrebbe rivelarsi molto utile: una tabella di conversione  fra i principali gestori di pacchetti delle maggiori distro GNU/Linux. È uno strumento che ho scoperto di recente e che condivido qui poiché mi sono accorto che le poche pagine in italiano che ne parlano sono ormai obsolete o incomplete.

La tabella, presente in questa pagina del wiki di Arch, mette a confronto le varie funzioni disponibili con i diversi package manager. In pratica permette di “tradurre”  i comandi più comuni relativi alle operazioni sui pacchetti (installazione, rimozione, ricerca, aggiornamento ecc.). Non so voi ma io, che uso principalmente Debian o Ubuntu, quando sono alle prese con Fedora o Arch (e derivate) spesso e volentieri faccio fatica a ricordare a memoria i comandi da terminale per operare sui pacchetti. Continua a leggere