Rilasciato Kodi 17.0 “Krypton”

kodi171

È stato annunciato da poco il rilascio della nuova release di Kodi, la numero 17.0 “Krypton” per Windows, Android, MacOS, iOS e Linux. Oltre che miglioramenti e correzioni  di bug, vengono introdotte alcune novità, fra cui le attesissime interfacce EstuaryEstouchy (concepite rispettivamente per schermi TV e per dispositivi touch). Il changelog è disponibile in questa pagina. Continua a leggere

Sfondi per PC: alcuni siti dove scaricarli (anche dedicati a Linux)

Tempo fa notavo che siti o blog di informatica hanno quasi sempre articoli o addirittura sezioni dedicate agli sfondi per il desktop. È quindi arrivato il momento che provveda pure io!  😀

Da che mondo è mondo, nonostante i principali sistemi operativi includano già una gallery di immagini da utilizzare come sfondo, gli utenti preferiscono spesso usarne di personalizzate. Con una ricerca per immagini sui più comuni motori di ricerca come Google, è possibile reperire e scaricare sfondi davvero per tutti i gusti. Oppure ci sono vagonate di siti espressamente dedicati a sfondi per il desktop, da cui sono disponibili migliaia di immagini.

Oggi vorrei segnalare alcuni siti dove nel tempo ho trovato alcune immagini davvero carine, di cui molte a tema informatica/Linux/Software libero.  Continua a leggere

Peek: catturare GIF animate dal desktop con pochi click

peek

Peek è un semplice strumento open source per catturare GIF animate dal proprio schermo. Basta selezionare con il mouse l’area di registrazione, ridimensionandola all’occorrenza, e un solo clic del mouse per iniziare la registrazione.

Attualmente supporta i sistemi Linux con X11, ma in futuro potrebbe supportare anche altri sistemi operativi e Wayland. Sono distribuiti i pacchetti per Arch e Debian/Ubuntu, nonché il codice sorgente.   Continua a leggere

DistroWatch: a cosa serve (e soprattutto a cosa non serve)

distrowatch720x340

Alzi la mano chi non ha mai visitato o consultato lo storico sito DistroWatch. Nel corso degli anni è diventato praticamente un’istituzione per gli appassionati di sistemi operativi liberi. Sempre aggiornatissimo, facile da consultare, permette di conoscere la quasi totalità dei sistemi GNU/Linux (ed altri), di scoprirne di nuovi, dai più diffusi a quelli più sconosciuti, dalle distro attive a quelle abbandonate “morte e sepolte”. Con i filtri di ricerca interni è possibile confrontarle, seguirne lo sviluppo e le novità compresi i nuovi rilasci, visualizzarne le caratteristiche, accedere a recensioni, link di download e molto altro.

Una delle funzioni più popolari è certamente la classifica delle distro (ne parleremo dopo!), visualizzabile direttamente dalla Home del sito. Spesso ho sentito diverse inesattezze riguardanti questa classifica. Passi pure che a fare confusione siano alcuni utenti di turno, quando dicono la loro su forum o sui social network. Ma a volte possono prendere delle vere e proprie cantonate anche altri soggetti – in teoria – più affidabili: è successo ad un famoso blog di tecnologia (fra i più visitati in Italia) con un articolo pubblicato il mese scorso, addirittura anche alla pagina italiana di Wikipedia (nella versione leggibile fino a pochi giorni fa). Direi che è giunto il momento di provare a fare un po’ di chiarezza. Continua a leggere